La scatola blu

La croce vuota

Lando namolo a matare

Non capisco il tuo compare

Vedi forse se n’è andato

Quel vigliacco s’è imboscato

Prendi la sua faccia muta

Stringi in mano la sua croce

Forse il cristo se l’è data

Se ne torna al suo paese

Su quel mulo un falegname

Padre di questa ombra viva

Resta il sole e lui scompare

Forza namolo a matare

Stringe la sua fede al petto

Mette a Cristo la sua benda

Segui l’anima è scappata

Vola già a gambe levate

Corre il suo cristo nei campi

Corre e il terreno risuona

Nella fossa Rolando

Ha una croce vuota

Corre perché sa

Che non c’è pietà

Lando levati la veste

Leva quella faccia santa

Muoviti fila di lato

Lì è dove sarai buttato

Scava la tua fossa adesso

Prega fesso di esser morto

Se ti sotterriamo vivo

Non potrai esser risorto

Fingi la tua morte ora

Come quegli insetti furbi

Forse ti lasciamo andare

Sputa canta muori solo

Non toccare la mia croce

Non toccare il nome suo

Cristo tornerà a salvarti

Tornerà con dei gendarmi

Corre il suo cristo nei campi

Corre e il terreno risuona

Nella fossa Rolando

Ha una croce vuota

Corre il suo cristo impaurito

Corre e il cuore gli trema

Nella fossa Rolando

Ha una croce vuota

Corre perché sa

Che non c’è pietà