La scatola blu

‘A Maronna du Bordello

Arriva Mimmi arriva Mimmi

Arriva Mimmi che è già panzona di Giggi

Che bello è Giggi che spada ha Giggi

Colma di seme anche se pare un po’ Fifi

Ma Fifi non è no che non è

E ingrava tutte e spose e madame’

E il padre lo sa si che lo sa

E ha preparato la spingarda

Per il cha cha cha, che fa bubbu

Burubbubbu, in testa al maschio

pregnafregna fa bubbu

Che spacca come

Un’ anguria e un pome

E in ta sarsetta c’intingolla u’ pane a bone

‘a Maronna di bordello t’ha cumbino stu randello

Che t’atteni tra le cosce

Paga pena o ti l’ammosce

Ma pena non hai pagato mai

E ora Mimmi al trasporto troverai

Con i fiori e le cosce che hai voluto strusciasse

Sa ‘a spada di fuoco che mai più sfodererai

‘a Maronna di bordello che s’accascia pu fardello

C’è l’avevi tra le gambe

Ora è carne per le tombe